Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Course on 'Astrophysical and Space Plasmas'

Course on 'Astrophysical and Space Plasmas'

The International School of Space Science of the Consorzio Interuniversitario per la Fisica Spaziale organizes a Course on “Astrophysical and Space Plasmas”, to be held in L’Aquila, Italy, September 02-08, 2012.

The International School of Space Science of the Consorzio Interuniversitario per la Fisica Spaziale organizes a Course on “Astrophysical and Space Plasmas”, to be held in L’Aquila, Italy, September 02-08, 2012, and directed by A. Ferrari, M. Tavani, B. Coppi and R. Rosner.

The aim of the School is to present a comprehensive discussion of the plasma processes relevant to the astrophsyical context, from low energy phenomena in planetary systems to the very high energy objects recently discovered through X and gamma ray observatories.
Introductory lectures will be dedicated to an analysis of observations available from ground and space observatories enlightening the thermal and non-thermal plasma processes necessary for their interpretation. At the same time the theoretical tools, analytical and numerical, necessary for their interpretation will be presented from an institutional point of view. Finally current models of the astrophysical objects and phenomena will be discussed with particular attention to the critical points with the objective of selecting new research lines.

Applications are due before June 24, 2012 through the School website http://www.cifs-isss.org/application

For further information visit http://www.cifs-isss.org/ or send an e-mail to ssc@aquila.infn.it

archiviato sotto: , , ,

Stesse stelle, stesso ciclo?

22/09/2017

Ben poco si sa sulla periodicità dell’attività coronale delle stelle, osservabile ai raggi X: mancano infatti osservazioni di stelle a lungo termine in banda X. Ma c'è un'eccezione: il monitoraggio, lungo ben 15 anni, della stella HD 81809, realizzato con XMM/Newton

Eruzione solare “fotobomba” la cometa

22/09/2017

La “fotografia” che vale una vita… e proprio in quel momento qualcuno si mette in mezzo: tre anni fa, una bolla di plasma solare ha disturbato l’irripetibile osservazione del passaggio di una cometa vicinissima a Marte. Ma c’è qualcosa da imparare anche da questo, come dimostra un nuovo studio presentato al Congresso europeo di scienze planetarie, in corso a Riga

L’Esa punta in alto: l’obiettivo è la Luna

22/09/2017

Il futuro è il nostro satellite naturale, che dopo anni di esplorazioni nasconde ancora molti misteri. La Luna potrebbe essere usata come un trampolino di lancio verso il futuro dell'esplorazione dello spazio profondo, magari con equipaggi umani