Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Decreto Milleproroghe

Decreto Milleproroghe

Care colleghe, cari colleghi, Con la firma da parte del Presidente della Repubblica e la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, il decreto cosiddetto mille proroghe, approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 23 dicembre è legge.

Nel decreto è esplicitamente prevista  la proroga al 31 dicembre 2012 della possibilità di assumere per la pubblica amministrazione. Dice infatti esplicitamente di .. consentire alle amministrazioni interessate (amministrazioni statali, compreso il personale del comparto sicurezza, agenzie ed enti pubblici non economici, compresi gli enti di ricerca) di poter effettuare le assunzioni autorizzate o in corso di autorizzazione, ai sensi della normativa citata nel testo, fino al 31 dicembre 2012.......“.

Ora il decreto inizia il suo iter parlamentare per la approvazione definitiva, ma  tutto fa supporre che non sarà modificato. Comunque, ora il DPCM è legge.

È una buona notizia!Certo, ce lo aspettavamo, ma adesso la proroga inserita nel DPCM assicura all’INAF la possibilità di procedere subito alle assunzioni tramite i nuovi bandi, già approvati ed autorizzati. Nessun posto andrà perduto.

E’ anche un’ottima occasione per  augurare a tutti una buona fine anno, ma soprattutto uno splendido e produttivo 2012.

Nanni Bignami

Trovata la massa mancante. Di nuovo

19/02/2019

Un nuovo studio per una scoperta non così nuova: l’individuazione della materia barionica “mancante”. Trovata ora da un team guidato da Orsolya Kovacs del CfA di Harvard, ma in realtà già individuata da Fabrizio Nicastro dell’Inaf di Roma e colleghi l’anno scorso

Galassie mai viste nella nuova mappa di Lofar

19/02/2019

Una serie di 25 articoli pubblicati su Astronomy & Astrophysics, molti dei quali firmati anche da ricercatrici e ricercatori dell’Inaf e dell’Università di Bologna, getta nuova luce su molte aree di ricerca, fra le quali la fisica dei buchi neri e lo studio dell’evoluzione degli ammassi di galassie

Quelle rughe sul collo della cometa di Rosetta

18/02/2019

Faglie profonde solcano la superficie della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko. Faglie originate da deformazioni meccaniche. Un articolo pubblicato oggi su Nature Geoscience, firmato tra gli altri da ricercatori dell’Istituto nazionale di astrofisica e dell’Università di Padova, le analizza a un livello di dettaglio mai raggiunto prima