Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Premio Pietro Tacchini XV edizione - 2020

Premio Pietro Tacchini XV edizione - 2020

Il premio, di 2000 euro, sarà assegnato alla migliore tesi del XXXII ciclo di dottorato in area scientifica generale astrofisica teorica, osservativa, interpretativa). Le designazioni dovranno essere inviate online entro le ore 15:00 del 20 marzo 2020

A partire dal 2005, centenario della scomparsa di Pietro Tacchini, la Società Astronomica Italiana (SAIt) ha istituito un premio dedicato a questo astronomo che, negli anni nei quali si realizzava l’Unità d’Italia, fu tra i fondatori della SAIt come Società degli Spettroscopisti Italiani. Il premio è riservato a tesi di dottorato di ricerca di carattere astrofisico.


Grazie alla generosità del prof. Giancarlo Setti, vincitore del Premio “Sidereus Nuncius”, bandito congiuntamente dalla SAIt e dall’INAF, che ha devoluto il Premio per permettere il riconoscimento per le attività di giovani astronomi/e, per l'edizione 2020 è istituito un premio, di 2000,00 euro, da assegnare alla migliore tesi del XXXII ciclo di dottorato in area scientifica generale (astrofisica teorica, osservativa, interpretativa).

Il vincitore/La vincitrice avrà inoltre la possibilità di pubblicare un estratto della tesi sulla Rivista della SAIt “Il Giornale di Astronomia”. Il premio sarà consegnato durante il Congresso annuale della Società, che si svolgerà a Firenze nel periodo 25 - 29 Maggio 2020.


Per il vincitore/la vincitrice è previsto il rimborso della quota di iscrizione al Congresso stesso. Il vincitore/la vincitrice sarà selezionato/a tra i candidati designati dai rispettivi supervisori o da un membro del Collegio dei Docenti.


Le designazioni dovranno pervenire attraverso la pagina del portale web alla pagina https://goo.gl/forms/ARZdAdAiD3XgfTqh2 entro le ore 15:00 del 20 Marzo 2020.

 

Per maggiori informazioni, è disponibile per la consultazione il Bando integrale del Premio Pietro Tacchini XV edizione - 2020

 

Il bando e il link diretto alla pagina sono disponibili anche sul sito www.sait.it

archiviato sotto: ,

Ltt 9779b, il pianeta “ultra” terreno

21/09/2020

Grazie ai dati ottenuti dal satellite Tess, dai 23 telescopi della rete del Las Cumbres Observatory, dal telescopio Ngts e dallo strumento Harps, e con il contributo dell'osservatorio di Campo Catino, un team di astronomi guidato dall'Università del Cile ha scoperto Ltt 9779b: il primo di una classe di pianeti mai osservati prima d'ora, i nettuniani ultra caldi. I dettagli della scoperta su Nature Astronomy

Il violento passato di Ryugu e Bennu

21/09/2020

I ricercatori che lavorano alle missioni Hayabusa2 (Jaxa) e Osiris-Rex (Nasa) hanno trovato inaspettatamente rocce chiare sui rispettivi asteroidi Ryugu e Bennu: la scoperta fornisce nuovi solidi indizi sulla composizione e sull'origine dei corpi che li hanno impattati nella loro storia. Lo speciale su Nature Astronomy

Tracce di Vesta su Bennu

21/09/2020

Per la prima volta è stata osservata la contaminazione di un piccolo asteroide carbonaceo come Bennu da parte di materiale proveniente da un altro asteroide. La scoperta è stata fatta grazie agli strumenti a bordo della sonda spaziale della Nasa Osiris-Rex. Tra gli autori dello studio appena pubblicato su Nature Astronomy anche Giovanni Poggiali dell’Inaf