Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Primo Collaboration Meeting di IXPE

Primo Collaboration Meeting di IXPE

L'INAF-IAPS di Roma ospiterà il 10 ottobre prossimo il primo collaboration meeting italiano della missione IXPE, una missione della NASA con forte partecipazione italiana che vede coinvolti ASI, INAF e INFN

Il 10 ottobre prossimo si svolgerà presso l'INAF-IAPS di  Roma il primo collaboration meeting italiano della missione IXPE in occasione del quale verranno presentate alla comunità scientifica la missione e l’organizzazione dei working group scientifici che coinvolgeranno oltre 70 ricercatori e ingegneri. La missione IXPE (Imaging X-ray Polarimetry Explorer) e’ una missione della NASA con forte partecipazione italiana che vede coinvolti  ASI,  INAF e  INFN. Il team italiano avra’ un ruolo fondamentale nella definizione degli obiettivi scientifici e svilupperà e calibrerà lo strumento sensibile alla polarizzazione. 
Questo strumento conterrà  il Gas Pixel Detector che permetterà, attraverso un efficiente utilizzo dell’effetto fotoelettrico, un notevole salto di sensibilità rispetto alle tecniche utilizzate sino ad ora. 
Il contributo italiano vedrà anche l’utilizzo della stazione di terra di Malindi dell’ ASI e un contributo allo sviluppo del software di processamento dati attraverso gli istituti e lo Space Science Data Center dell’ ASI.

 

Programma

 

Martedì 10 Ottobre 2017 - Aula Convegni, INAF-IAPS Roma

 

11:30 - 11:35 - Welcome e logistica (Fabio Muleri, INAF-IAPS)

11:35 - 11:40 - Welcome del direttore dello IAPS (Fabrizio Capaccioni, INAF-IAPS)

11:40 - 11:45 - Welcome del responsabile dell'unità Esplorazione e Osservzione dell'Universo ASI (Barbara Negri, ASI)

11:45 - 12:15 - La missione IXPE: strumentazione e struttura del team (Paolo Soffitta, INAF-IAPS)

12:15 - 12:55 - Obiettivi scientifici e organizzazione dei WG scientifici (Giorgio Matt, Univ. Roma Tre)

12:55 - 14:00 - Pranzo

14:00 - 14:30 - Presentazione del Science Analysis and Simulation Working group: scopo e strumenti (Luca Baldini, INFN)

14:30 - 16:30 - Simulazioni di sorgenti astrofisiche: tutorial su ixpeobssim (Luca Baldini, INFN)

 

 

archiviato sotto: ,

Ferro e titanio: l’atmosfera infernale di Kelt-9b

15/08/2018

In orbita stetta attorno a una stella a 650 anni luce da noi, il gigante gassoso ha una temperatura elevatissima: oltre 4000 gradi. La rilevazione dei metalli è avvenuta grazie allo strumento Harps-N del Tng. Fra gli autori dello studio, pubblicato oggi su Nature, c’è anche Emilio Molinari, direttore dell’Inaf di Cagliari

Lampo gamma, io t’incastrerò

14/08/2018

Inauguriamo con quest’intervista a Lorenzo Amati, principal investigator di Theseus, uno speciale in tre puntate dedicato alle missioni – Theseus, appunto, Spica ed EnVision – in corsa per la selezione M5 dell’Esa, l’Agenzia spaziale europea

Corri, protone, corri

13/08/2018

I protoni presenti nei nuclei degli atomi più pesanti sembrano avere in media più “vigore” dei neutroni, e questo proprio per il fatto di essere in minoranza. Fenomeno che dovrebbe dunque presentarsi ancora più marcato nelle stelle di neutroni. Lo studio oggi su Nature