Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Procede il piano di stabilizzazioni dell'INAF

Procede il piano di stabilizzazioni dell'INAF

Pubblicati oggi i bandi per 71 posizioni riservate al personale ricercatore e tecnologo che ha maturato il titolo per la stabilizzazione ai sensi dell'articolo 20, comma 2, del D.Lgs. 75/2017
Dopo la stabilizzazione, mediante assunzione nominativa, di 14 unità di personale IV-VIII e di 50 unità di personale con il profilo di Ricercatore e Tecnologo, sono stati pubblicati oggi i bandi per 71 posizioni riservate al personale di ricerca e tecnologo che ha maturato il titolo per la stabilizzazione ai sensi dell'articolo 20, comma 2 del D.Lgs 75/2017.
Per maggiori informazioni, consultate i bandi ai seguenti link:

Il CdA ha deliberato inoltre che, a valle della conclusione dei concorsi riservati, saranno pubblicati i bandi per altrettante 71 posizioni aperte, in ottemperanza al dettato del D.Lgs 75/2017.

Allo stesso tempo, procede l'iter per l'arruolamento di 24 "giovani Ricercatori", ai sensi del Decreto Ministeriale n. 163 del 28 febbraio 2018.

Questa iniezione di 230 unità di personale, un aumento percentuale di circa il 20% del personale a tempo indeterminato, consolida il capitale umano dell'Ente, che oggi si proietta in ambiziose sfide globali, e che l'autorevole rivista "Nature" continua a collocare ai primi posti delle classifiche internazionali.

archiviato sotto: ,

A Lecce la prima sezione universitaria Inaf

21/02/2020

È stata inaugurata questa mattina, nella sede dell’Università del Salento, la prima sezione universitaria dell’Istituto nazionale di astrofisica. Nicolò D'Amico, presidente Inaf: «Un passo fondamentale per rafforzare la presenza sul territorio dell’Inaf, che permetterà una reciproca crescita in ambito scientifico e potrà fungere anche da volano per le imprese locali del settore»

Pallade, una pallina da golf nella Fascia principale

21/02/2020

Recenti osservazioni condotte con lo strumento Sphere del Vlt hanno permesso di studiare a grande scala la superficie dell'asteroide Pallade e di iniziare a comprenderne l'evoluzione. Pallade risulta non meno interessante di Cerere e Vesta, e la sua evoluzione geologica è stata in gran parte condizionata dalla sua elevata inclinazione orbitale. I risultati su Nature Astronomy

A zonzo per Firenze con la guida astroturistica

21/02/2020

È da poco disponibile, dopo quella di Padova, la seconda guida turistica a tema astronomico della collana “Seconda stella a destra”, dedicata questa volta a Firenze. Un agile volumetto riccamente illustrato, e corredato di una mappa dedicata, per scoprire le bellezze della città da un punto di vista insolito, intrecciando con naturalezza arte, storia e scienza