Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Progetto MAORY, valutazione comparativa per il ruolo di project manager

Progetto MAORY, valutazione comparativa per il ruolo di project manager

Avviso per l'individuazione di candidati per la copertura della posizione di “Project manager” del progetto MAORY, posizione di dirigente tecnologo da reclutare ai sensi dell’articolo 11, comma 1, lettera c), del Regolamento del personale dell'INAF. Data di scadenza per la presentazione delle candidature: 31 marzo 2019

È indetta una procedura di valutazione comparativa per il reclutamento di una unità di personale, con rapporto di lavoro subordinato a tempo pieno e determinato, da inquadrare nel profilo di Dirigente Tecnologo di Primo Livello, per svolgere il ruolo di “Project Manager” per le attività connesse alla costruzione, assemblaggio e controllo dello strumento scientifico MAORY e le seguenti principali attività:

  • Monitoraggio e controllo delle attività tecniche e contrattuali;
  • Controllo del processo di approvazione della documentazione;
  • Supervisione e coordinamento della fornitura di tutti i documenti previsti con l’European Southern Observatory (ESO), incluso la revisione finale e l’approvazione con le eventuali “changes”;
  • Supportare il “Principal Investigator”, nel monitoraggio e nella valutazione dei compiti di carattere tecnologico, economico, di pianificazione ed organizzativo;
  • Mantenere e aggiornare il “project management plan”;
  • Partecipare alle riunioni “milestones” previste negli accordi con l’ESO, assicurando le forniture previste negli accordi”.

Il contratto di lavoro a tempo determinato, a copertura della posizione, sarà secondo la qualifica di Dirigente Tecnologo degli Enti di Ricerca, stipulato ai sensi dell’art. 11 comma 1 Lettera c) del Regolamento del Personale dell’INAF, avrà la durata di due anni e potrà eventualmente essere prorogato, alla scadenza, per un ulteriore anno, in considerazione delle esigenze del programma di attività tecnico-scientifiche oggetto del medesimo contratto e tenuto conto di eventuali rinnovi, estensioni e rifinanziamento delle attività oggetto del contratto di lavoro subordinato a tempo determinato, nonché in presenza della necessaria disponibilità finanziaria.

La sede presso la quale il candidato risultato idoneo dovrà prestare servizio è l’Osservatorio di Astrofisica Spaziale di Bologna.

Cliccare qui per scaricare il bando »

archiviato sotto: ,

Tutta la scienza di Cheops

19/07/2019

Mentre si attende la data esatta di lancio e la selezione delle proposte per le osservazioni "libere", ecco la suddivisione del programma osservativo di base previsto per la piccola missione europea dedicata ad approfondire la conoscenza degli esopianeti più grandi della Terra e più piccoli di Nettuno

Completata la prima Ska Science Data Challenge

19/07/2019

Anche i radioastronomi e le radioastronome devono allenarsi, in particolare a scavare efficacemente nell'immensa mole di dati che lo Square Kilometre Array - il radiotelescopio più grande del mondo - produrrà. Per questo sono state prodotte immagini radio artificiali che nove squadre, tra qui una italiana, hanno setacciato con diversi software alla ricerca di radiosorgenti

Ploonets: lune “esiliate” che diventano pianeti

19/07/2019

In uno studio in pubblicazione su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society un team internazionale di ricercatori ha effettuato delle simulazioni per cercare di capire cosa succederebbe alle eventuali lune di pianeti extrasolari in migrazione verso la propria stella. Il risultato è interessante: potrebbero diventare "ploonets"