Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Seconda Call del programma AstroFIt “ASTRONOMY FELLOWSHIPS IN ITALY”

Seconda Call del programma AstroFIt “ASTRONOMY FELLOWSHIPS IN ITALY”

L'INAF annuncia la Seconda Call del programma AstroFit. Non possono partecipare ricercatori con più di 8 anni di esperienza post-doc o con una esperienza di ricerca superiore ai 12 anni.

L’Istituto Nazionale di Astrofisica annuncia la pubblicazione della seconda call del Programma AstroFIt (http://www.astrofit.inaf.it), cofinanziato dalla Commissione Europea attraverso il 7° Programma Quadro, Azioni Marie Curie, COFUND.

Anche questa seconda call finanzierà 7 progetti di ricerca, ciascuno della durata di 24 mesi, da svolgersi in una delle strutture INAF distribuite sul territorio nazionale a scelta del candidato. I progetti possono essere proposti esclusivamente da ricercatori non residenti in Italia. Possono partecipare ricercatori con almeno 4 anni di esperienza di ricerca documentabile o aventi il dottorato di ricerca. Non possono partecipare ricercatori con più di 8 anni di esperienza post-doc o con una esperienza di ricerca superiore ai 12 anni.

Macroaree tematiche: galassie e cosmologia, stelle, popolazioni stellari e mezzo interstellare, sole e sistema solare, astrofisica relativistica e particellare, tecnologie avanzate e strumentazione.

Verranno finanziati:

  • 5 progetti di Incoming Mobility:
  • azione rivolta a ricercatori di qualsiasi nazionalità che non abbiano svolto attività di ricerca in Italia per più di 12 mesi, nei 3 anni che precedono la scadenza del bando;
  • 2 progetti di Reintegration Mobility:
  • azione rivolta a ricercatori italiani che hanno svolto attività di ricerca in un Paese Terzo1 per almeno 36 mesi, nei 4 anni precedenti alla scadenza del bando.

Data di pubblicazione del bando: 15 ottobre 2012.

Scadenza per la presentazione delle domande: 14 dicembre 2012, ore 12:00 am (CET).

Per maggiori informazioni rivolgersi a astrofit_info@inaf.it o visitare il sito web www.astrofit.inaf.it.

1 I Paesi Terzi sono nazioni non appartenenti né all’Unione Europea, né facenti parte dei Paesi Associati.

I Paesi membri dell’Unione Europea sono: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Regno Unito.

I Paesi Associati sono: Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Isole Faroe, Macedonia, Islanda, Israele, Liechtenstein, Montenegro, Norvegia, Serbia, Moldavia, Svizzera, Turchia.

Pinguini spaziali

07/08/2020

Immagini satellitari ad alta risoluzione della missione Copernicus Sentinel-2 dell’Esa hanno rivelato che in Antartide le colonie di pinguini imperatore sono quasi il 20 per cento in più di quanto si pensasse. Gli scienziati della British Antarctic Survey hanno contato le comunità attraverso le tracce di guano immortalate da satellite, rivelando inedite zone di nidificazione e consentendo nuove previsioni circa l’impatto del cambiamento climatico sulla salute della specie

Le potenzialità della speleologia extraterrestre

07/08/2020

Dalle immagini ad alta risoluzione delle sonde interplanetarie è evidente la presenza dei tubi lavici nel sottosuolo della Luna e di Marte. La loro morfologia superficiale è simile a quella degli analoghi terrestri, ampiamente studiati dagli speleologi. Media Inaf ha intervistato uno dei massimi esperti in materia, Francesco Sauro, direttore del programma Pangaea dell’Esa

Tubi lavici sulla Terra, sulla Luna e su Marte

07/08/2020

Un articolo pubblicato su Earth-Science Reviews offre una panoramica dei tubi lavici sulla Terra, fornendo anche una stima delle dimensioni degli analoghi lunari e marziani, che sono rispettivamente 100 e 1000 volte più larghi, arrivando a coprire distanze fino a 40 km. I tubi lavici rappresentano un obiettivo straordinario per l'esplorazione del sottosuolo e il potenziale insediamento umano