Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF SIGRAV 2016 XXII Conference

SIGRAV 2016 XXII Conference

SIGRAV 2016 XXII Conference - A Century of General Relativity, first circular and call for papers

Il SIGRAV (Società Italiana di Relatività Generale e Fisica della Gravitazione), L'Osservatorio Astronomico di Roma - INAF, L'INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Cagliari), L'Agenzia Spaziale Italiana (ASI), L'Università di Napoli,
L'Università di Cagliari, L'Università di Palermo, il Comune di Cefalù, L'Associazione Cefalù & Astronomy e Fondazione Mandralisca stanno organizzando il convegno "SIGRAV 2016 XXII Conference - A Century of General Relativity" che si terrà a Cefalù (Palermo) dal 12 al 18 settembre prossimi.

Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina web del convegno.

archiviato sotto: ,

Partenza esplosiva per la rete Vlbi italiana

21/07/2017

In occasione dell’osservazione di un “giant flare” su Cygnus X-3, l’Italia inaugura operativamente la propria rete nazionale Vlbi (Very Large Baseline Interferometry) che comprende le antenne di Srt, Medicina e Noto. Nessun altro paese europeo è attualmente in grado di schierare tre antenne e di ottenere risultati così veloci e accurati dall’osservazione del cielo

Giulia e Ferdinando, due olimpionici al Tng

21/07/2017

Invitati alla fine di giugno a trascorrere cinque giorni sull’isola di La Palma, sede del Telescopio nazionale Galileo, i due vincitori senior delle Olimpiadi italiane d’astronomia hanno sfruttato l’occasione al meglio: preso il controllo del telescopio, lo hanno diretto verso due nuclei galattici attivi per ottenerne l’immagine

Energia oscura, l’acceleratore del cosmo

21/07/2017

Se la ”ricetta” che circola è quella giusta, con il suo 70 per cento la misteriosissima ”dark energy” è di gran lunga l’ingrediente più abbondante dell’universo. Ma che cos’è? Non abbiamo ancora una risposta, e questo rappresenta un problema enorme non solo per la cosmologia odierna ma anche per la fisica delle interazioni fondamentali