Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF The first Italian LOFAR School 2019

The first Italian LOFAR School 2019

Si apre oggi, 11 giugno 2019, a Bologna, presso la sede dell'Istituto di Radioastronomia dell'INAF, la prima edizione della Italian LOFAR School

Parte oggi, 11 giugno 2019, a Bologna, presso la sede dell'Istituto di Radioastronomia dell'INAF, la prima edizione della Italian LOFAR School. La scuola è pensata per la comunita' astrofisica italiana (afferenti a istituti e universita' italiani, o italiani afferenti a istituti stranieri), in modo da presentare il radiotelescopio LOFAR e i suoi aspetti scientifici e tecnologici.

Alla scuola sono iscritti 32 partecipanti provenienti da tutta Italia
(7 da strutture INAF, 3 dalle Università) e da 3 da istituti esteri.

I relatori che si alterneranno nel corso dei 4 giorni in cui è articolata la scuola sono 12 (5 da stutture INAF e Universita' italiane e 7
da istituti stranieri).

La prima sessione della scuola (il pomeriggio di martedì 11 giugno)  è pensata avere un carattere piu' generale e meno tecnico e vuole fornire una overview del telescopio LOFAR, del consorzio LOFAR-IT e di alcuni rilevanti risultati scientifici. Per questo
motivo questa sessione è aperta a tutta la comunità astronomica bolognese e non solo agli iscritti alla scuola.

Maggiori informazioni e dettagli del programma sulla pagina web della scuola

archiviato sotto: ,

Via Lattea, galassia ladra

11/10/2019

Gas che viene, gas che va. Quello in ingresso, però, supera quello in uscita. Lo mostra uno studio condotto sui dati del telescopio spaziale Hubble. L’ipotesi dei ricercatori è che parte di questo gas in eccesso venga sottratto ad altre galassie più piccole

Ghiaccio fresco sulla Luna

11/10/2019

Uno studio condotto da ricercatori della Brown University ha esaminato i dati ottenuti dal Lunar Reconnaissance Orbiter nel tentativo di risalire all'epoca in cui i depositi di ghiaccio al polo sud lunare si sono formati. I risultati, riportati sulla rivista Icarus, suggeriscono che alcuni di essi sono relativamente recenti

Dodici milioni di euro per il progetto Ecogal

11/10/2019

Il Consiglio europeo per le ricerche finanzierà il progetto Ecogal, il cui ambizioso obiettivo è quello di realizzare il primo modello predittivo completo della formazione stellare e planetaria nella nostra galassia. Il grant è l'unico assegnato quest’anno sul tema dell'astrofisica nei Sinergy Grant del programma europeo Horizon 2020