Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Sedi IASF Bologna

IASF Bologna HomePage

IASF Bologna

IASF Bologna

Direttore Giuseppe Malaguti

Indirizzo web http://www.iasfbo.inaf.it

Email segreteria@iasfbo.inaf.it

Foto dell’Istituto nella galleria multimediale

Consulta l’elenco telefonico

Il segreto dell’Universo nei Nuclei Galattici Attivi

18/04/2014

Black HoleOttenuta per la prima volta una relazione che lega la luminosità intrinseca degli AGN ad alcune caratteristiche osservabili della sorgente, quali la variabilità del flusso in banda X e la larghezza di alcune righe di emissione

A caccia di gravitoni nel fondo cosmico

05/03/2014

Mappa delle minuscole fluttuazioni di temperature nella radiazione cosmica di fondo (CMB) come osservate da Planck. Le analisi sulla polarizzazione sono ancora in corso. Crediti: ESA, Planck CollaborationDue ricercatori statunitensi, tra cui il premio Nobel Frank Wilczek, sostengono che la misura della polarizzazione della radiazione cosmica di fondo fornirà anche la conferma della natura quantistica della gravità. Con il commento di Alessandro Gruppuso dell’INAF-IASF Bologna

Come ti rinvigorisco il fondo cosmico

16/12/2013

Immagine composita dell'ammasso galattico MACS j0717+3745. 
In verde, riprese del telescopio spaziale Hubble, in rosso osservazioni del CSO/Bolocam a 140 GHz, in blu a 268 GHz. Le linee chiuse bianche indicano la mappa della distribuzione della massa. La mancanza del segnale a 268 GHz nella zona del sottogruppo di galassie B (la seconda concentrazione di massa partendo dall'angolo in alto a destra) è dovuta alleffetto SZ cinematico. Crediti: P. KorngutOsservazioni nelle microonde del gigantesco ammasso galattico MACS J0717.5+3745 hanno permesso di individuare due forme dell'effetto Sunyaev-Zeldovich (SZ): una di tipo termico, l'altra di tipo cinematico. E' la prima volta che questa seconda 'faccia' dell'effetto SZ viene osservata in un singolo ammasso di galassie.

L’eclissi africana

01/11/2013

leo+bb-eclipse2013_1600x1200Domenica 3 novembre una spedizione di astronomi si avventurerà all’interno del Parco Nazionale del Turkana, in Kenya, per trasmettere via internet la magia di un’eclissi totale di Sole. La spedizione è organizzata dal progetto GLORIA, del quale INAF è partner.

L’ultimo giorno di Planck

23/10/2013

Telescopio-Spaziale-Planck-EsaDopo quattro anni e mezzo d'osservazione ininterrotta del cielo a microonde, il satellite cosmologico dell'ESA è giunto al termine della sua missione. La mappa dell'universo primordiale che ci lascia in eredità è la più nitida e precisa di sempre.

Le bombe piovute dallo spazio

23/04/2014

celiabinskLa rete mondiale per sorvegliare i test nucleari segreti negli ultimi 13 anni ha rilevato 26 esplosioni, 10 volte più del previsto, causate dall’impatto di asteroidi. La Fondazione B612 propone Sentinel, il primo telescopio spaziale privato per la sorveglianza dei piccoli corpi potenzialmente pericolosi

Gli 8 grandi misteri della Terra

23/04/2014

Crediti: NTSOMZDall'origine della vita alla formazione della Luna, dalla composizione del nucleo terrestre alla teoria della tettonica delle placche: sono tanti i misteri non ancora svelati sul nostro pianeta. Eccone 8, a seguito della Giornata Mondiale della Terra

L’invecchiamento cellulare in microgravità

23/04/2014

Rappresentazione di un Linfocita T. Crediti: NIAIDIn assenza di gravità (o quasi) le cellule del corpo umano invecchiano e degerano più velocemente e si comportano diversamente che sulla Terra. Per questo campioni di Linfociti T sono stati inviati sulla SSI per essere studiati e per trovare nuove cure a infezioni e malattie del sistema immunitario