Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Sedi Osservatorio di Brera

Osservatorio di Brera

Osservatorio di Brera

Osservatorio di Brera

Direttore Gianpiero Tagliaferri

Indirizzo web http://www.brera.inaf.it

Foto dell’Osservatorio nella galleria multimediale
Consulta le attività divulgative e iniziative didattiche
Consulta l’elenco telefonico
Vai alla pagina Facebook dell’Osservatorio

Supermassive black holes, i buchi neri “monstre”

26/05/2017

Abitano il cuore delle galassie. E possono arrivare a decine di miliardi di masse solari. Ce n’è uno anche al centro della Via Lattea. Ma è nato prima il buco nero o la galassia intorno? È solo una delle tante domande ancora aperte sui buchi neri supermassicci

Quei buchi neri che erano stelle

23/05/2017

Oggetti fra i più affascinanti dell'universo, sono quello che resta di una stella molto massiccia dopo un’esplosione di supernova. Ne conosciamo solo qualche decina, e osservare cosa avviene a ciò che si trova nei loro paraggi ci consente di studiare la Relatività generale di Einstein nella sua applicazione più estrema

Quella volta che scoprimmo una supernova

20/05/2017

Sono le 21:43 di lunedì 15 maggio. Sette studenti del corso di astronomia della Statale di Milano, guidati dai docenti dell’Inaf di Brera Paolo D’Avanzo e Anna Wolter, sono impegnati in un’esercitazione al telescopio Ruths all’osservatorio di Merate. Un’esercitazione che ricorderanno a lungo

Identikit di galassie piccole e vicine con Allsmog

18/05/2017

Un team di ricercatori guidati da Claudia Cicone (dell’Inaf - Osservatorio astronomico di Brera) ha rilevato gli spettri della riga di emissione del monossido di carbonio in un campione di piccole ma vicine galassie, scoprendo che più le galassie sono massicce, formano stelle e sono ricche in metalli e più la riga del monossido di carbonio è brillante

Polvere eri, impulso elettromagnetico diventerai

02/05/2017

Detriti e polvere cosmica rappresentano un serio problema per le sonde spaziali, questo già lo sapevamo. Ma la minaccia non è solo meccanica: gli impatti possono infatti produrre interferenze radio in grado di disturbare l’elettronica di bordo, come dimostrato già nel 1998 dall’astrofisico dell’Inaf Luigi Foschini. Ora si è chiarito il meccanismo all’origine del fenomeno

L’interculturalità parte dalla Luna

27/05/2017

Ieri sera, venerdì 26 maggio, l’Istituto Nazionale di Astrofisica ha ospitato, presso l’Osservatorio astronomico di Padova, 18 Imam afferenti a diverse associazioni islamiche del Nord-Est per osservare, con l’ausilio di binocoli e telescopi, il manifestarsi della primissima falce di Luna crescente che decreta l’inizio di uno dei mesi più importanti per i musulmani, il Ramadan.

Extremely Large Telescope: il futuro è adesso

26/05/2017

Posata oggi la prima pietra di quello che è stato definito il telescopio del futuro: Elt, l’Extremely Large Telescope. Un telescopio che parla italiano: il consorzio Ace (Astaldi, Cimolai ed Eie Group) ha infatti vinto l'appalto per la costruzione della struttura principale del telescopio e della sua imponente cupola, mentre l’Inaf ha in carico la realizzazione della strumentazione d’avanguardia che rappresenta il cuore scientifico dell’Elt

Cosa c’è in un nome?

26/05/2017

Uno studio su 200mila articoli scientifici pubblicati, dal 1950 a oggi, nelle più prestigiose riviste astronomiche evidenzia un pregiudizio di genere: tra gli articoli citati, c’è un sistematico 10 per cento in più di articoli scritti da primi autori uomini rispetto a quelli scritti da prime autrici donne