Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Sedi Osservatorio di Roma

Osservatorio di Roma

Osservatorio di Roma

Osservatorio di Roma

Direttore Lucio Angelo Antonelli

Indirizzo web http://www.oa-roma.inaf.it

Foto dell’Osservatorio nella galleria multimediale
Consulta l’elenco telefonico

Scienza da bere, nel pub sotto casa

06/05/2022

Pint of Science porta alcuni fra i più brillanti ricercatori al bar per discutere le loro ultime ricerche e scoperte direttamente con i cittadini. E torna finalmente in presenza nelle tre serate di lunedì 9, martedì 10 e mercoledì 11 maggio 2022 in diciannove città italiane. Abbiamo selezionato per voi gli appuntamenti più astronomici

Identikit in 48 ore d’un asteroide near-Earth

15/04/2022

Nome in codice “scopri-e-caratterizza”, è la sequenza di procedure necessarie per arrivare alla caratterizzazione di un asteroide near-Earth appena scoperto. Un test condotto dal consorzio Neorocks a inizio aprile al Telescopio nazionale Galileo è riuscito a caratterizzare l'asteroide 2022 GC1 in meno di 48 ore dalla sua scoperta. Lo racconta oggi su Media Inaf una delle ricercatrici del progetto, Elena Mazzotta Epifani dell’Inaf di Roma

Il mio nome è GNz7q. E sarò un quasar

13/04/2022

Scoperto un oggetto distante circa 13 miliardi di anni luce dalla Terra, estremamente compatto e arrossato dalla polvere stellare. La rilevazione, effettuata grazie all’utilizzo del telescopio spaziale Hubble, farà luce sul mistero della crescita dei buchi neri supermassicci nell'universo primordiale. I risultati del lavoro, firmato fra gli altri da astrofisiche della Sapienza e dell’Inaf, sono stati pubblicati su Nature

Ingozzandosi di gas nella tela del protoammasso

31/03/2022

Una quantità sorprendentemente elevata di buchi neri voracissimi, intenti a divorare gas e crescere a dismisura, è stata osservata con il telescopio spaziale per raggi X Chandra della Nasa nelle galassie del protoammasso Spiderweb, a oltre 10.5 miliardi di anni luce da noi. La scoperta è firmata da un team di ricercatori, molti dei quali dell’Istituto nazionale di astrofisica, guidato da Paolo Tozzi dell’Inaf di Arcetri

Rilevato il battito di una binaria gamma

21/03/2022

Grazie al radiotelescopio Fast, un team internazionale di scienziati ha finalmente trovato pulsazioni radio emesse dal sistema binario Ls I 61 303. “La scoperta del radiotelescopio Fast supporta l'ipotesi che le binarie gamma contengano una stella di neutroni giovane, rapidamente rotante e altamente magnetizzata”, commenta a Media Inaf Alessandro Papitto, tra gli autori dello studio

Buchi neri di ieri, oggi e domani

21/05/2022

Dalle prime simulazioni al sogno di un'immagine fino alla realtà, ripercorriamo alcune tappe della storia recente che ha portato alla realizzazione della prima immagine di Sagittarius A*, il buco nero supermassiccio al centro della Via Lattea. Con una panoramica dei risultati attesi nel prossimo futuro e delle nuove campagne osservative dell'Event Horizon Telescope

Oggetti planetari attorno a una futura supernova

20/05/2022

Un gruppo di ricercatori guidati dall'Inaf ha scoperto una coppia di oggetti simili a Giove attorno alla stella massiccia Mu2 Scorpii, facilmente visibile a occhio nudo, condannata a esplodere in supernova tra circa una decina di milioni di anni. I risultati delle osservazioni vengono illustrati in un articolo su Astronomy & Astrophysics

Massicce riserve di ghiaccio nel sottosuolo lunare

20/05/2022

Sotto la superficie della Luna, probabilmente vicino ai poli, ci sarebbe un’enorme riserva di ghiaccio originato dalla condensazione del vapore acqueo emesso dalle eruzioni vulcaniche che caratterizzavano il nostro satellite alcuni miliardi di anni fa. Gli autori stimano che circa 18 milioni di miliardi di chili di acqua vulcanica potrebbero essersi condensati durante quel periodo. Tutti i dettagli su PsJ