Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Operazione Trasparenza

Trasparenza, valutazione e merito

 

La legge 18 giugno 2009, n. 69, recante "Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile", prevede, all'art. 21, comma 1, che tutte le pubbliche amministrazioni debbano rendere note, attraverso i propri siti internet, le informazioni relative ai dirigenti (curriculum vitae, retribuzione, recapiti istituzionali) e i tassi di assenza e di presenza del personale, aggregati per ciascun ufficio dirigenziale.

 

Programma Triennale per la Trasparenza

Piano e la relazione sulle performance

Dati informativi sull'organizzazione e i procedimenti

Dati informativi sul personale

Incarichi a dipendenti e soggetti privati

Benessere organizzativo

 

Prima Giornata della Trasparenza INAF (Roma, 23 novembre 2011)

Seconda Giornata della Trasparenza INAF (Roma, 12 giugno 2013)

Per registrarsi: giornatatrasparenza@inaf.it

Il blazar che gira come una trottola

22/06/2018

Un gruppo internazionale di astronomi guidato dai ricercatori del Max Planck Institute ha scoperto che il nucleo galattico attivo della galassia OJ 287 genera un getto radio con precessione uniforme su una scala temporale di circa 22 anni. La precessione del getto potrebbe anche spiegare le variazioni di luminosità della galassia

Tutta Rosetta a portata di click

22/06/2018

«Siamo lieti di annunciare che tutte le immagini di Osiris sono ora disponibili con una licenza Creative Commons», dice Holger Sierks, responsabile scientifico della fotocamera a bordo della sonda Rosetta che ha cambiato per sempre la nostra idea di cometa, a proposito del completamento dell'archivio di quasi 100mila immagini ottenute lungo tutti i 12 anni di missione

“Orecchio” svedese per antenne Ska in Sudafrica

22/06/2018

Esami di maturità in corso anche per il prototipo di ricevitore radio prodotto in Svezia dalla Chalmers University of Technology. Una volta completati con successo i test, verrà installato su tutte le antenne a parabola del progetto Square Kilometre Array