Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Operazione Trasparenza Prima giornata trasparenza INAF

Prima Giornata della Trasparenza INAF

Il giorno 23 Novembre 2011 si è svolta la Prima Giornata della Trasparenza dell'Istituto Nazionale di Astrofisica presso la Sede Centrale dell'Ente, a Roma.


Sono disponibili il programma della giornata e una copia delle presentazioni effettuate.

- Programma Giornata Trasparenza

- Presentazione del Sistema di Misurazione e Valutazione dell’INAF, e
degli Obiettivi di Ruolo (F. Ciardiello - componente OIV)


- Presentazione del Piano della Performance (G. Vettolani, G. Di Cocco, G. Villa

- Presentazione del Piano della Trasparenza e del suo stato di attuazione

- Obiettivi per il futuro, tappe successive e principali problematiche (G. Cerasoli - Presidente OIV)

Lo spettro degli assioni in sette stelle di neutroni

20/01/2021

Un nuovo studio recentemente pubblicato su Physical Review Letters suggerisce che all’origine dell’inaspettata emissione X ad alta energia intorno alle Magnifiche 7 – sette stelle di neutroni piuttosto vicine alla Terra e caratterizzate da forti campi magnetici – potrebbero esserci gli assioni

Icarus, la galassia che osò troppo

20/01/2021

Oltre dieci miliardi di anni fa, una galassia con circa un miliardo di stelle si fuse con la nostra. Oggi Paola Re Fiorentin, Alessandro Spagna e Mario G. Lattanzi, ricercatori dell’Inaf, in collaborazione con Michele Cignoni dell'Università di Pisa, hanno individuato nella Via Lattea, la nostra galassia, un gruppo di stelle appartenenti a quella galassia primordiale, dandole il nome Icarus, in analogia con l’omonimo personaggio del mito greco che osò avvicinarsi troppo al Sole. Lo studio su ApJ Letters

La scienza strumento per il Mezzogiorno

20/01/2021

Da Dulbecco a Caccioppoli, da Majorana a Maria Bakunin. La genialità di grandi scienziati nati al Sud tra Settecento e Novecento, emblematica di un potenziale scientifico spesso dimenticato e che potrebbe essere la chiave per riscattare il Mezzogiorno dalle sue rinnovate difficoltà. Un saggio di storia della scienza sui generis, scritto da studiosi e comunicatori a loro volta meridionali, a cura di Pietro Greco