Strumenti personali
Fatti riconoscere
Tu sei qui: Home Campi di Attivita' Sole e Sistema Solare Astrofisica solare Eventi coronali esplosivi e altri fenomeni legati al plasma

Eventi coronali esplosivi e altri fenomeni legati al plasma

Tali ricerche, correlate a quanto esposto nei paragrafi precedenti, hanno come obiettivo primario la comprensione dei vari processi fisici che hanno luogo all’interno delle regioni attive e che innescano instabilità ed eruzione delle strutture magnetiche dell’atmosfera solare con conseguente rilascio di energia e materia nello spazio interplanetario (brillamenti ed eventi similari, eruzione di protuberanze, CMEs). Importanti informazioni sulle fasi iniziali di propagazione dei CME nella corona esterna saranno acquisite nel futuro, sia mediante il coronografo in luce bianca e UV, proposto e disegnato da un gruppo italiano per il ‘payload’ della missione SOLAR ORBITER, la cui fase di definizione dovrebbe iniziare entro il prossimo triennio, che con la missione tecnologica dell’ESA ASPIICS.

Orologi chimici sì, ma con cautela

05/08/2020

Gli orologi chimici, un metodo molto recente utilizzato per datare l'età delle stelle, non sono utilizzabili in modo uniforme per l’intera Via Lattea, come invece si pensava. Lo mostra uno studio guidato da Giada Casali, dottoranda all'Università di Firenze, al quale hanno preso parte numerosi ricercatori dell‘Inaf

Supernova record con un botto di calcio

05/08/2020

Un team guidato dalla Northwestern University sembra avere scoperto la vera natura delle supernove ricche di calcio, rari eventi transienti. Per la prima volta, i ricercatori hanno esaminato una di queste misteriose supernove con imaging a raggi X, che ha permesso di dare uno sguardo senza precedenti alla stella durante l'ultimo mese della sua vita, fino all’esplosione finale. Tutti i dettagli su ApJ

Attenti al Lupo: è una caotica fabbrica di mondi

04/08/2020

Alma rivela la complessità di strutture disegnate dal gas molecolare nel disco protoplanetario di una giovane stella variabile, Ru Lup. Dischi e inviluppi, bracci di spirale e agglomerati di gas si estendono lontanissimo dalla stella e molto oltre il disco di polveri che forma il nucleo roccioso dei pianeti, costringendo a rivedere le teorie in auge per la formazione dei pianeti