Strumenti personali
Fatti riconoscere
Tu sei qui: Home Campi di Attivita' Tecnologie avanzate e strumentazione Tecnologie per telescopi nelle bande infrarossa, ottica e UV da terra e dallo spazio Tecnologie ottiche innovative per strumentazione di piano focale

Tecnologie ottiche innovative per strumentazione di piano focale

In linea di principio la dimensione degli strumenti di piano focale scala linearmente con il diametro del telescopio; tuttavia la realizzazione di simili strumenti è al di là delle attuali capacità tecnologiche. Da ciò deriva la necessità di individuare e sviluppare nuove tecnologie ottiche che permettano di superare questo ostacolo. Per quanto riguarda la spettroscopia infrarossa, questa è la tecnica più attraente per la ricerca di oggetti freddi (pianeti e piccoli corpi) vicino a stelle brillanti.

Per affrontare queste problematiche la richiesta di aumentare la risoluzione sia spaziale che spettrale è sempre più pressante, da questo la necessità di aumentare quanto più possibile l’area di rivelazione disponibile. Gli osservatori italiani sono coinvolti nello sviluppo di spettrometri infrarossi di ultima generazione come GIANO e NAHUAL per il GTC (Gran Telescopio Canarias); anche lo spettrografo X-SHOOTER, dedicato alla acquisizione in esposizione unica di spettri a risoluzione intermedia (R 5000-15000) a larghissima copertura spettrale (UV-NIR), è stato integrato ed installato al VLT nel corso del 2008. In generale, date le dimensioni di questi strumenti, risulta essenziale che questi vengano realizzati in consorzi e fellowship, nazionali ed internazionali. Questo permette di concentrare i nostri contributi nelle aree in cui le competenze sono maggiori, e pertanto richiede che queste siano adeguatamente sostenute.

Raggi cosmici dall’universo lontano

24/09/2020

Misurato con una precisione mai ottenuta prima lo spettro in energia dei raggi cosmici di altissima energia. Antonella Castellina (Inaf): «Le misure ottenute dalla collaborazione Auger suggeriscono che questi raggi cosmici possano essere prodotti in sorgenti astrofisiche come i nuclei galattici attivi e le galassie starburst»

Premio Linceo per l’astronomia a Giulia Rodighiero

24/09/2020

A lei si deve la scoperta, nel 2011, del ruolo degli scontri violenti fra galassie nella formazione delle loro stelle. Il Premio sarà conferito nel corso della cerimonia solenne per via telematica che avrà luogo il prossimo venerdì 25 settembre alle ore 11.00

Un buongiorno con l’asteroide

24/09/2020

All’alba di oggi, giovedì 24 settembre, l’asteroide 2020 SW è passato a circa 22mila km dalla superficie terrestre. Nessun rischio per la Terra, ma un’occasione unica per studiare da vicino un piccolo near-Earth