Strumenti personali
Fatti riconoscere
Tu sei qui: Home Campi di Attivita' Tecnologie avanzate e strumentazione Radio, microonde e gravitazione sperimentale

Radio, microonde e gravitazione sperimentale

L'attività strumentale a lunghezze d'onda radio coinvolge in Italia due comunità scientifiche parzialmente sovrapposte, e con obiettivi scientifici differenti. La radioastronomia utilizza soprattutto ricevitori coerenti, accoppiati a sistemi di elettronica digitale per l'analisi del segnale convertito, con telescopi da terra che coprono superfici sempre maggiori. Per ampliare maggiormente le baseline dei sistemi interferometrici, sono allo studio future missioni spaziali.

Lo studio della CMB (la radiazione cosmica di fondo: Cosmic Microwawe Background), ovvero la prima luce dell’universo, oggi viene svolto utilizzando ricevitori criogenici sia coerenti (radio) che incoerenti (bolometri) e quantici, per telescopi da terra, da pallone (Boomerang), o dallo spazio (missione Planck). Infine esperimenti nel campo della gravitazione nell’ambito della Radio Science sono effettuati tramite l’utilizzo di sonde interplanetarie, soprattutto utilizzando misure tracking radio di precisione.

Il caso degli assioni all’origine della materia oscura

08/07/2020

Alcuni ricercatori dello Ias, dell'Università del Michigan e della Uc Berkeley, che qualche mese fa avevano proposto l’assiogenesi primordiale, hanno ora avanzato un nuovo scenario noto come disallineamento cinetico che rafforza notevolmente la possibilità di un’equivalenza tra assioni e materia oscura. Tutti i dettagli su Physical Review Letters

Asimmetrie rivelatrici fra stelle di neutroni

08/07/2020

La fusione di due stelle di neutroni con massa significativamente diversa – come le due compagne del sistema binario Psr J1913+1102, il più asimmetrico a oggi noto – può essere accompagnata da fenomeni di distruzione mareale e da un’intensa emissione elettromagnetica. È quello che si è osservato per l’evento Gw 170817. Ne parla su Nature uno studio guidato dalla University of East Anglia

Viaggi interstellari: problemi linguistici all’orizzonte

08/07/2020

Fra i tanti ostacoli che si troveranno ad affrontare gli equipaggi di eventuali futuri viaggi interstellari, ce n’è anche uno di comunicazione. In un articolo pubblicato su Acta Futura due linguisti esplorano le conseguenze del cambiamento della lingua nel corso di lunghi viaggi intergenerazionali e suggeriscono soluzioni per limitarne l’impatto