Strumenti personali
Fatti riconoscere
Tu sei qui: Home Sedi Sede Centrale INAF Collegio dei Revisori dei Conti

Collegio dei Revisori dei Conti

  • Presidente: Dott.ssa Angela Lupo (CV)
  • Membro effettivo: Dott.ssa Cinzia Galligani (CV)
  • Membro effettivo: Dott.ssa Roberta Panzironi (CV)
  • Membro supplente: Dott.ssa Antonietta Paone
  • Membro supplente: Dott.ssa Maria Domenica Sciacca

Decreto Ministeriale di nomina del Collegio dei Revisori dei conti dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (DM 3 giugno 2015, n. 327)

 

Il precedente Collegio dei Revisori dei conti (Aprile 2012-Maggio 2015)

  • Presidente: Dott.ssa Angela Lupo
  • Membro effettivo: Rag. Alessandro Conter
  • Membro effettivo: Dott. Andrea Urbani
  • Membro supplente: Dott.ssa Patrizia Gabelli
  • Membro supplente: Dott.ssa Luigia Cutolo

Decreto Ministeriale di nomina del Collegio dei Revisori dei Conti dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (n° 173 del 18 aprile 2012)

Dopo aver conseguito il dottorato di ricerca all'Università di Calgary (Canada), Palumbo è stato dapprima ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche, per poi diventare professore associato, poi ordinario, presso il Dipartimento di Astronomia dell’Università di Bologna

Dopo aver conseguito il dottorato di ricerca all'Università di Calgary (Canada), Palumbo è stato dapprima ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche, per poi diventare professore associato, poi ordinario, presso il Dipartimento di Astronomia dell’Università di Bologna

Consegnato oggi allo stabilimento di ThalesAlenia Space a Torino il modello avionico dello strumento NIS, l’“occhio” nell’infrarosso che, insieme a quello nel visibile VIS, permetterà alla missione spaziale dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) Euclid di studiare con un livello di accuratezza mai raggiunto prima l’Universo Oscuro

Consegnato oggi allo stabilimento di ThalesAlenia Space a Torino il modello avionico dello strumento NIS, l’“occhio” nell’infrarosso che, insieme a quello nel visibile VIS, permetterà alla missione spaziale dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) Euclid di studiare con un livello di accuratezza mai raggiunto prima l’Universo Oscuro