Strumenti personali
Fatti riconoscere
Tu sei qui: Home Campi di Attivita' Sole e Sistema Solare I Pianeti e i corpi minori del Sistema Solare e di altri sistemi stellari Progetti recenti ed attività in corso per lo studio dei pianeti e dei corpi minori

Modelli dell’origine ed evoluzione di pianeti, satelliti naturali e corpi minori

La formazione del sistema solare è uno degli argomenti più complessi delle scienze planetarie. Infatti, benché le osservazioni forniscano informazioni dirette sullo stato attuale dei corpi che lo compongono, è molto complesso risalire solo da esse al processo che è stato necessario per generarli. I gruppi di Planetologia dell’INAF-IASF e INAF-IFSI di Roma portano avanti fin dagli anni ’70 un lavoro pioneristico rivolto allo studio delle origini dei diversi corpi del sistema solare e dei processi principali che hanno determinato la loro evoluzione e complessiva differenziazione, affiancati dallo sviluppo di modelli numerici.

Molto giovane, incredibilmente ordinata

12/08/2020

Trovare una galassia così “composta“ a 12 miliardi di anni luce da noi è stata una grande sorpresa. Visto da Alma grazie a una lente gravitazionale, il suo è il disco galattico più ordinato mai osservato nell’universo primordiale. A firmare l’articolo, uscito oggi su Nature, un team guidato da una dottoranda del Max Planck originaria del Salento, Francesca Rizzo

Tess, missione principale conclusa

12/08/2020

Il 4 luglio scorso il cacciatore di pianeti della Nasa, Tess, ha terminato con successo la sua missione principale durata due anni, durante la quale ha osservato circa il 75 per cento del cielo stellato. Nel catturare questo gigantesco mosaico, Tess ha trovato 66 nuovi esopianeti e quasi 2100 candidati in attesa di conferma. Ora inizia la missione estesa, nella quale l’acquisizione delle immagini sarà tre volte più veloce

Un altro duro colpo per Arecibo

12/08/2020

L’osservatorio di Arecibo è stato danneggiato dalla rottura di uno dei cavi metallici di supporto che sostengono le strutture metalliche poste sopra la grande antenna, causando ingenti danni. L’incidente è avvenuto lunedì 10 agosto nelle prime ora della mattina