Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Sedi

Sedi

Sede Centrale INAF
Osservatorio di Torino
Osservatorio astronomico di Torino
Osservatorio di Brera
Osservatorio astronomico di Brera (Milano)
IASF Milano
Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica cosmica di Milano
Osservatorio di Padova
Osservatorio astronomico di Padova
Osservatorio di Trieste
Osservatorio astronomico di Trieste
Osservatorio di Bologna
Osservatorio astronomico di Bologna
IRA Bologna
Istituto di Radioastronomia
IASF Bologna
Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica cosmica di Bologna
Osservatorio di Arcetri (FI)
Osservatorio astrofisico di Arcetri (Firenze)
Osservatorio di Teramo
Osservatorio astronomico di Teramo
Osservatorio di Roma
Osservatorio astronomico di Roma
IAPS Roma
Osservatorio di Capodimonte (NA)
Osservatorio astronomico di Capodimonte (Napoli)
Osservatorio di Cagliari
Osservatorio astronomico di Cagliari
Osservatorio di Palermo
Osservatorio astronomico di Palermo
IASF Palermo
Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica cosmica di Palermo
Osservatorio di Catania
Osservatorio astrofisico di Catania
Telescopio Nazionale Galileo (La Palma, Isole Canarie)
Telescopio Nazionale Galileo (La Palma, Isole Canarie)

Siamo tutti un po’ migranti intergalattici

27/07/2017

Le origini della Via Lattea non sono quello che sembrano. Nuove simulazioni al calcolatore rivelano che metà della materia attorno a noi probabilmente proviene da galassie lontane. A promuovere il melting pot intergalattico sarebbero le raffiche di vento scatenate dalle esplosioni di supernova

Trilogia della Nebulosa d’Orione

27/07/2017

Spettacolare scatto ”made in Italy”: l’OmegaCam installata sul Vlt Survey Telescope dell’Eso, realizzato da una joint venture con gli osservatori Inaf di Napoli, Padova e Firenze, ha immortalato tre diverse popolazioni di stelle neonate. Fra gli autori, Davide Fedele dell'Inaf

Herschel: la carica dei 101 (mila)

27/07/2017

È stato completato il catalogo di oggetti celesti compatti osservati all’interno della nostra Galassia nell’ambito della survey Hi-Gal, grazie ai dati del telescopio spaziale europeo Herschel. Davide Elia, ricercatore Inaf: «abbiamo individuato quasi 101mila embrioni stellari, molti dei quali finora inesplorati, che si candidano, nei prossimi decenni, ad essere oggetto di studi mirati sui processi di formazione stellare»