Strumenti personali
Fatti riconoscere
Tu sei qui: Home Sedi Sede Centrale INAF Direzione Scientifica Riunione per la partecipazione Italiana a LSST

Riunione per la partecipazione Italiana a LSST

Roma - INAF Sede Centrale, Sala Cimino, 14 luglio 2016, ore 10

programma e istruzioni logistiche

Le presentazioni della riunione

 

PRESENTAZIONE:
LSST e’ uno dei progetti piu' importanti del panorama scientifico mondiale. Avra' un impatto scientifico che andrà’ oltre l’astrofisica classica, aprendo un nuova finestra sull’Universo "variabile”, e che interesserà’ anche la fisica fondamentale e l’informatica. La comunità’ INAF e’ potenzialmente in grado di dare un grande contributo alla scienza che LSST renderà’ possibile. Non solo per il background scientifico in tanti campi (dall’astrofisica stellare ai campi fondi extragalattica, allo studio dei transienti) ma anche e soprattutto per la possibilità’ quasi unica che potremmo avere di sfruttare in mille modi le sinergie con altre infrastrutture osservative a cui abbiamo accesso, dai telescopi ESO a SKA, da CTA a Euclid etc. Da’ anche la possilbilita’ di accedere ad un “ecosistema” di collaborazioni internazionali molto stimolante.

La Direzione Scientifica è stata sollecitata in tempi recenti a valutare la possibilità’ che ricercatori e associati all’INAF accedano o collaborino al progetto LSST.

Abbiamo esplorato modalità, costi e tempistiche di tale possibile partecipazione, di cui riassumiamo sotto alcuni aspetti.
La tempistica per finalizzare una partecipazione italiana a LSST è stretta - la possibilità’ di associarsi verrà chiusa definitivamente alla fine dell’anno, ed in pratica dovremmo firmare un MoA preliminare entro la fine di settembre.

La riunione avrà lo scopo di permettere un “brainstorming” aperto sulle possibilità’ scientifiche permesse da LSST, di manifestare in maniera assolutamente informale e preliminare interessi di partecipazione, il tutto dopo una introduzione sulle caratteristiche scientifiche e organizzative del progetto. Sarà anche illustrato meglio il processo di selezione interno a INAF.


Per valutare tale interesse si sollecitano tutti i ricercatori e associati dell’INAF interessati a presentare un programma di ricerca basato su dati LSST.
E’ importante sottolineare che LSST permette di sviluppare programmi di ricerca di tre tipologie:
1) Ricerca astrofisica basata principalmente su dati LSST;
2) Ricerca e caratterizzazione di sorgenti scoperte tramite LSST con altra strumentazione, per esempio ESO, SKA, ALMA, satelliti alte energie etc;
3) Attività di ricerca nel campo del “Data mining” e “Big Data”.

Una seconda fase sara’ relativa alla preparazione di specifici proposal di ricerca entro il 5 settembre 2016.
Ogni proposta sovra’ indicare il caso scientifico e le risorse di personale a tempo indeterminato dedicate. Saranno considerate preferenzialmente proposte che prevedono un significativo investimento di FTE da parte di almeno uno staff INAF o associato. Le proposte saranno redatte seguendo un modulo che sarà reso disponibile a breve.
Questo richieste verranno analizzate dagli organi dell’INAF per valutare validità’ scientifica e fattibilità, entro la fine di settembre per le ragioni già’ illustrate..
Relativamente alle modalità di partecipazione al progetto LSST, le regole di associazione prevedono che un istituto (quale INAF) possa associare un numero a scelta di PI individuali. Per PI si intende uno staff dell’istituto, che nel nostro caso intendiamo estendere anche agli staff associati dell’Università’. Ad ogni

PI possono essere associati fino a 4 “ricercatori giovani” cioè’ post-doc o studenti di dottorato. Ai PI e ai loro studenti è consentito l’accesso completo e in tempo reale a tutti i dati, i prodotti e ai gruppi di collaborazione LSST.
Il costo di ogni PI è di circa 20kE/anno per dieci 10 anni a partire dal 2019. Il nome dei PI associati ad ogni istituto può’ essere modificato ogni anno.

Ulteriori informazioni saranno disponibili durante la riunione.
Si informa che l'Istituto Nazionale di Astrofisica intende partecipare al bando dell'Agenzia Spaziale Italiana dal titolo "Nuove idee per la componentistica spaziale del futuro"

Si informa che l'Istituto Nazionale di Astrofisica intende partecipare al bando dell'Agenzia Spaziale Italiana dal titolo "Nuove idee per la componentistica spaziale del futuro"

E' disponibile su questo sito web il Decreto del Presidente n. 04/2017 con l'Avviso pubblico di selezione del Direttore dell'Osservatorio Astronomico di Cagliari dell'Istituto Nazionale di Astrofisica. Il termine per trasmettere le manifestazioni di interesse è fissato al 1° marzo 2017

E' disponibile su questo sito web il Decreto del Presidente n. 04/2017 con l'Avviso pubblico di selezione del Direttore dell'Osservatorio Astronomico di Cagliari dell'Istituto Nazionale di Astrofisica. Il termine per trasmettere le manifestazioni di interesse è fissato al 1° marzo 2017