Strumenti personali
Fatti riconoscere
Tu sei qui: Home Sedi Sede Centrale INAF Direzione Scientifica ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI PER L’ORGANIZZAZIONE DI SCUOLE E CONGRESSI

ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI PER L’ORGANIZZAZIONE DI SCUOLE E CONGRESSI

La Direzione Scientifica ogni anno, nei limiti delle proprie disponibilità di bilancio, contribuisce mediante cofinanziamento all’organizzazione di Scuole, di Workshop e di Congressi promossi da ricercatori, tecnologi e associati INAF.

Per gli eventi del 2019 gli interessati potranno presentare la richiesta di contributo entro il 31 gennaio 2019 mediante la compilazione del modulo rinvenibile al seguente indirizzo:

 

https://goo.gl/forms/Z5Fnv2VvgBXC3xVA3

 

Le informazioni necessarie sono:

 

_ Titolo dell’evento

_ Data e luogo dell’evento

_ Struttura/Strutture INAF e/o Università o Enti di ricerca organizzatori

_ Nome, indirizzo, telefono ed e-mail del principale organizzatore (punto di contatto)

_ Struttura INAF/Università/Ente di Ricerca a cui dovrà essere trasferito il contributo

_ Rationale e motivazioni scientifiche dell’evento

_ Programma scientifico preliminare e lista preliminare degli Invited Speakers

_ Scientific Organizing Committee (SOC) e Local Organizing Committee (LOC)

_ Numero previsto di partecipanti

_ Costo totale presunto dell’evento e fonti di finanziamento previste

_ Frazione del costo totale che si richiede quale contributo INAF

_ Codice Funzione Obiettivo per il trasferimento di fondi (in caso di Struttura INAF)

 

Per eventuali ulteriori informazioni scrivere a segreteria-DS@inaf.it

navigazione locale
Va all’intera collaborazione dell’Event Horizon Telescope il Breakthrough Prize 2020 per la Fisica fondamentale: nel team ci sono anche Elisabetta Liuzzo e Kazi Rygl dell’Istituto nazionale di astrofisica. «L’Inaf conferma ancora una volta le sue eccellenze a livello internazionale», sottolinea il presidente Nichi D’Amico

Va all’intera collaborazione dell’Event Horizon Telescope il Breakthrough Prize 2020 per la Fisica fondamentale: nel team ci sono anche Elisabetta Liuzzo e Kazi Rygl dell’Istituto nazionale di astrofisica. «L’Inaf conferma ancora una volta le sue eccellenze a livello internazionale», sottolinea il presidente Nichi D’Amico