Strumenti personali
Fatti riconoscere

L'Italia in GAIA

Il giorno 14 Febbraio 2013, si è tenuto presso la Sede Centrale dell'INAF il workshop "Italia in GAIA".

Per ulteriori informazioni sulla missione GAIA e per consultare le presentazioni dei relatori, si rimanda al seguente link.

Scarica l'Agenda.

- Benvenuto: Tosi

- L’Italia in Gaia: Lattanzi

- Daily processing and calibration: i sistemi di validazione del cuore astrometrico di Gaia: Busonero

- Il sistema di verifica della ricostruzione della sfera celeste: Vecchiato

- Calibrazioni spettrofotometriche: Cacciari

- Il trattamento dei campi crowded: Giuffrida

- L’osservabilità della deflessione dal quadrupolo di Giove: Abbas

- Il Data Processing Center Italiano: Martino/Solitro

- ASDC - L'accesso ai dati: Marrese

- La Gaia-ESO Survey: Randich

- Rete europea per lo sfruttamento scientifico di Gaia: Clementini

- Science Alerts: Turatto

- Parametri Astrofisici: classificazione ed evoluzione stellare: Vallenari

- Caratterizzazione della variabilità in Gaia: Ripepi

- La scala delle distanze: Clementini

- Sistemi stellari giovani e formazione stellare: Lanzafame

- La Galassia: popolazioni stellari: Vallenari

- Cosmologia locale: origine e storia della Via Lattea: Lattanzi/Bellazzini

- Impatto di Gaia in planetologia: Cellino

- Astrometria relativistica e la fisica della gravitazione: Crosta/De Felice

- Eso-pianeti: da Kepler, a Harps-N, a Gaia: Sozzetti

 

navigazione locale
Firmato l'accordo tra ESO ed INAF per lo studio che dovrebbe portare alla realizzazione di CUBES, uno spettrografo di nuova generazione per il Very Large Telescope dell'ESO in Cile

Firmato l'accordo tra ESO ed INAF per lo studio che dovrebbe portare alla realizzazione di CUBES, uno spettrografo di nuova generazione per il Very Large Telescope dell'ESO in Cile