Strumenti personali
Fatti riconoscere
Tu sei qui: Home Sedi Sede Centrale INAF Direzione Scientifica USC III: Gestione progetti spaziali Workshop Metis METIS 2nd Science & Technical Meeting

METIS 2nd Science & Technical Meeting

Il 12 e 13 Dicembre 2012 si è tenuto a Torino il 2° Science & Technical Meeting su METIS.

L'agenda della riunione e le presentazioni degli interventi sono di seguito reperibili.

Scarica l'Agenda.

Mercoledì, 12 Dicembre 2012

- METIS program status overview - E. Antonucci (presentazione)

- Experiment overview & science implementation - S. Fineschi (presentazione)

- Instrument characteristic - M. Romoli (presentazione)

- Science objectives in METIS re-scoped configuration - D. Spadaro (presentazione)

- METIS science operations - V. Andretta (presentazione)

- Developments for EUI, PHI and METIS detectors - U. Schuehle (presentazione)

- EUI status & precursor observations from the HEIT & HeCOR sounding-rocket - F. Auchere (presentazione)

- EUI & SPICE joint science with METIS & operational constraints - S. Parenti (presentazione)

- Polarimeters with LCVR for PHI & METIS - A. Alvarez-Herrero (presentazione)

- HI Lyman-a imaging: intensities and spectral line-widths diagnostic - L. Abbo (presentazione)

- K-corona polarized-brightness observations from METIS - G. Capobianco (presentazione)

- Study of sun-grazing comets: new possibilities offered by METIS - A. Bemporad

- CMEs observations in HI Lyman-a line-emission - D. Telloni

- Data analysis s/w - V. Andretta

- Detectors - M. Uslenghi (presentazione)

- Optical Working Group - S. Fineschi

Giovedì, 13 Dicembre 2012

- METIS schedule update - G. Naletto (presentazione)

- Status of METIS mirrors' design and tests - P. Heinzel (presentazione 1, presentazione 2)

- METIS design overview and technical challenges - S. Cesare (presentazione 1, presentazione 2)

- Optical Payload Systems facility - G. Massone (presentazione)

- OPSys facility and the ALTEC support to METIS development - A. Bellomo (presentazione)

- Coronograph stray-light tests at OPSys - F. Landini (presentazione)

- Commissioning flight calibrations - S. Fineschi/M. Romoli

- Observing programs - L. Abbo

- Error budget/alignment - V. Da Deppo/ G. Massone

navigazione locale
Era il 13 giugno 2012 quando il telescopio satellitare ai raggi X  Nustar veniva lanciato in orbita dalla NASA con lo scopo di osservare oggetti ad altissima energia come i buchi neri e le stelle di neutroni.  Ora, dopo dieci anni esatti, si riuniscono a Cagliari da ogni parte del mondo gli astronomi ed esperti che lo usano e che si stanno preparando per il suo successore

Era il 13 giugno 2012 quando il telescopio satellitare ai raggi X Nustar veniva lanciato in orbita dalla NASA con lo scopo di osservare oggetti ad altissima energia come i buchi neri e le stelle di neutroni. Ora, dopo dieci anni esatti, si riuniscono a Cagliari da ogni parte del mondo gli astronomi ed esperti che lo usano e che si stanno preparando per il suo successore

Il Kick-Off si è tenuto a Innsbruck, Austria, il 7 e 8 giugno 2022

Il Kick-Off si è tenuto a Innsbruck, Austria, il 7 e 8 giugno 2022