Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF

Notizie INAF

Avviso ai sensi dell’ordinanza di pubblicazione per pubblici proclami, pubblicata il 12 marzo 2019, dal TAR del Lazio – Sez. III Bis – nel procedimento R.G. n. 944/2019
Notificazione per pubblici proclami
Disciplinare elezioni Raggruppamenti Scientifici Nazionali
Modulo proposte modifiche ed integrazioni disciplinare elezioni RSN
Informativa trattamento dati personali consultazione disciplinare elezioni RSN
Ordinanza-RG-1086-19.pdf
Ricorso-RG-1086-19.pdf
Avvisi ai sensi delle ordinanze di pubblicazione per pubblici proclami, pubblicate il 12-03-2019 TAR Lazio, Sez. III Bis, proc. R.G. n. 1086/2019 e il 12 marzo 2019, dal TAR Lazio – Sez. III Bis – proc. R.G. n. 944/2019
Notificazioni per pubblici proclami
Progetti main streams ammessi al finanziamento
È disponibile il verbale prodotto dalla Commissione per la valutazione delle proposte di “progetti main streams” in risposta al Bando competitivo INAF del 31 luglio 2018
I primi risultati dell’Event Horizon Telescope
Diretta streaming dalla Sede centrale INAF a partire dalle 14:45 di mercoledì 10 aprile
Prima “foto” a un buco nero: l’INAF sui media
Rassegna stampa delle principali uscite sui media di notizie e interviste relative al contributo dell’Istituto Nazionale di Astrofisica alla prima immagine di un buco nero, ottenuta con il progetto Event Horizon Telescope
Bando MAORY: estensione fino al 30 aprile
Estensione dei termini per la presentazione delle domande in risposta all’avviso per l’individuazione di candidati per la copertura della posizione di “project manager” del progetto MAORY
Disciplina degli incarichi di missione
Approvato dal Consiglio di Amministrazione il nuovo Regolamento
rassegna-stampa-eht-1_di_2.pdf
rassegna-stampa-EHT-2-di-2.pdf
sommario-RS-EHT-1-di-2.pdf
Sommario- rassegna-stampa-EHT-2-di-2.pdf
Selezione per la nomina del Direttore dell'IAPS
Le candidature entro il 20 giugno 2019
Avviso di selezione Direttore IAPS
inaugurazione-iau-1.JPG
inaugurazione-iau-2.JPG
Inaugurata la nuova Sala Consiliare dell'INAF
Presso la sede centrale dell'Istituto, in occasione della riunione dell'Executive Committee dell'Unione astronomica Internazionale
Firmato un protocollo d'intesa con la Corea
Il memorandum of understanding riguarda programmi di ricerca nell'ambito della radioastronomia
Progetto “PON SRT”, valutazione comparativa per il ruolo di project manager
Avviso per l'individuazione di candidati per la copertura della posizione di “Project manager” del progetto “PON SRT”, posizione di dirigente tecnologo da reclutare ai sensi dell’articolo 11, comma 1, lettera c), del Regolamento del personale dell'INAF. Data di scadenza per la presentazione delle candidature: 25 giugno 2019
The first Italian LOFAR School 2019
Si apre oggi, 11 giugno 2019, a Bologna, presso la sede dell'Istituto di Radioastronomia dell'INAF, la prima edizione della Italian LOFAR School
ASTRI: il nuovo apripista degli array di telescopi Cherenkov
Firmata il 12 giugno 2019 dal Presidente dell’INAF Prof. Nichi D’Amico e dal Direttore dell’Instituto de Astrofisica de Canarias Prof. Rafael Rebolo Lopez, una memoria per avviare le negoziazioni su base tecnico-programmatica di una installazione dell’ASTRI MINI-Array presso l’Osservatorio del Teide
teide.jpg
IMG_5115.JPG
Direttiva sull'utilizzo delle risorse informatiche dell'INAF
Approvato dal CdA, a seguito di procedura di consultazione pubblica, il testo definitivo della Direttiva

A caccia di gioviani con l’intelligenza artificiale

26/06/2019

I ricercatori della Southwest Research Institute hanno ideato un bot per cercare pianeti gemelli di Giove, che a loro volta potrebbero favorire la presenza di pianeti rocciosi più interni e magari abitabili. L’algoritmo sfrutta le informazioni sulla composizione chimica delle stelle, cercando le firme di elementi come carbonio, ferro, ossigeno e sodio

Un campione stellare di pesi massimi

26/06/2019

In un ammasso aperto della nostra galassia è stata scoperta una nebulosa planetaria la cui stella progenitrice aveva una massa di 5.5 masse solari, un peso massimo tra le stelle all’origine delle nebulose planetarie. I risultati confermano le previsioni teoriche secondo cui stelle di massa superiore alle 5 masse solari possono formare nebulose planetarie, ricche di azoto

Marte: 4.5 miliardi di anni di relativa tranquillità

25/06/2019

Uno studio condotto dalla Western University (Canada) su meteoriti marziane, pubblicato ieri su Nature Geoscience, anticipa di qualche centinaia di milioni di anni l’epoca in cui sul Pianeta rosso potrebbero essere comparse le condizioni per il potenziale sviluppo della vita: 4.48 miliardi di anni fa, quando ebbe termine il cosiddetto intenso bombardamento tardivo